cinefilm // a ISPRA il cinema è di culto con “Tetsuo” di Shinya Tsukamoto… GIOVEDI’ 14 GENNAIO

Film a basso costo, manifesto cyberpunk girato da Shinya Tsukamoto, che prima di diventare uno dei maestri riconosciuti del cinema contemporaneo, contro ogni compromesso narrativo possibile, denuncia la mutazione dell’uomo in macchina.

Un auto-feticista estremo è solito innestare componenti metallici vari nel proprio corpo.

Quando l’ennesima cruenta applicazione causa una reazione di rigetto, spaventato scappa per la città, finendo investito da un’auto con a bordo un uomo (Taniguchi) e la sua fidanzata.

Ritenendolo morto, i due decidono di gettarlo nel bosco senza avvertire le forze dell’ordine.

L’uomo e la donna temono che il fantasma del mal capitato possa tormentarli dopo la morte, così decidono di fingersi una coppia che amoreggia nel bosco nel tentativo di confondere i ricordi del ragazzo agonizzante.

Da quel momento Taniguchi inizia una graduale trasformazione in uomo-macchina.

Shinya Tsukamoto
Shinya Tsukamoto

L’abilità di Tsukamoto di rendere vividissimi lo squallore suburbano da bassethound delle ambientazioni e l’escalation di sbalordimento, da parte di Taniguchi, nel vedere il suo corpo trasformarsi, sfaldarsi, diventare qualcosa di simile ad un automa (celebre il frame in cui, sotto i suoi piedi, spuntano due piccoli razzi che lo fanno girare per una Tokyo assolata e deserta) rende Tetsuo un lavoro via via sempre più avvincente e coinvolgente, nonostante la frammentarietà dell’operato renda davvero ardua la comprensione del tutto… (da www.storiadeifilm.it)

“Tetsuo” di Shinya Tsukamoto (Giappone 1989, durata 67 minuti).

Al Circolo Culturale ANPI di Ispra, via Luigi Banetti 1.

Inizio ore 21.30.

www.puntaemazzetta.net 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *