incontri, eventi // a BAVENO lo spettacolo “Picasàs” della compagnia ACCADEMIA DEI FOLLI + visite guidate nel pomeriggio al Museo GRANUM e alle cave di granito… SABATO 9 LUGLIO

Nuovo appuntamento con Lakescapes, il Teatro Diffuso del Lago, sabato 9 luglio a Baveno. L’Accademia dei Folli mette in scena sul sagrato della Chiesa (ore 21.00) Picasàs, uno spettacolo in cui è il granito rosa estratto dalle cave del Vergante a guidare lo spettatore in un coinvolgente viaggio fatto di storie antiche e di mete lontane, di suoni e di rumori.

Il granito, considerato da scrittori, poeti, filosofi e politici l’elemento più duro che esista in natura, qualcosa di solido e inamovibile. Eppure il granito si muove. A volte da solo, e allora i geologi parlano di massi erratici, come quelli delle prime pionieristiche estrazioni nel Vergante, ai tempi di San Carlo Borromeo.

Più spesso, ovviamente, il granito si sposta in conseguenza del lavoro dell’uomo, e in questi casi può arrivare davvero lontano. All’Opéra di Parigi, per esempio. O a Columbus Circle, New York, 26929098proprio di fronte a Central Park. A Rio de Janeiro e a Buenos Aires – dove fa da basamento alle statue equestri di due generali – o verso est, a Belgrado, a Calcutta e a Bangkok. C’è, insomma, un pezzo di Baveno in quasi ogni angolo del mondo.

Picasàs racconta un’epopea che parte dalle rive del lago Maggiore e si ramifica lungo le vie di terra e d’acqua attraversate nei secoli dal granito rosa.

Ingresso 13 euro (sconto di 3 euro scaricando il coupon dal sito www.accademiadeifolli.com).

Picasàs con Enrico Dusio; Giovanna Rossi; Carlo Roncaglia e con Vince Novelli (chitarra) Enrico De Lotto (contrabbasso) Paolo Demontis (armonica). Testo: Emiliano Poddi; musiche: Carlo Roncaglia; costumi: Carola Fenocchio: luci; fonica: Andrea Pagliardi; regia: Carlo Roncaglia.

In caso di maltempo lo spettacolo si svolge in Sala Nostr@domus (Piazza della Chiesa, Baveno)

In occasione dello spettacolo Picasàs, nel pomeriggio di sabato 9 luglio il Comune di Baveno e il Museo GRANUM propongono un’iniziativa speciale che conduce nel cuore del granito rosa. È possibile infatti partecipare a un piccolo tour, con guida qualificata, che comprende:

  • Visita al Museo Granum, con un percorso multimediale e multisensoriale dedicato alla celebre roccia e alla sua importanza storica ed economica per il territorio.

  • Visita alle cave e agli stabilimenti di estrazione dei feldspati dal granito e salita al fronte di estrazione, con l’opportunità di scoprire dalla voce dei “picasàs” di oggi le caratteristiche del granito rosa, gli attrezzi moderni e quelli usati in passato, le tecniche di estrazione e di lavorazione della pietra e con la possibilità di godere di una straordinaria vista panoramica sul lago e sulla bassa Ossola.

Il costo del tour è di € 15 trasposto compreso. Sono previste due partenze, una alle 15.30 e una alle 17.30, con punto di ritrovo presso il Museo Granum. La prenotazione è obbligatoria (entro le ore 17 di venerdì 8 luglio).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *