incontri, eventi // a CANNERO RIVIERA “IN VIAGGIO CON… GLI AFORISMI” incontro con Giorgio Gramolini e Amedeo Ansaldi… SABATO 6 MAGGIO

Il MUSEO ETNOGRAFICO E DELLA SPAZZOLA di Cannero Riviera propone l’incontro con Giorgio Gramolini, autori di aforismi e vincitore del Premio Internazionale per l’Aforisma “Torino in sintesi” 2016.

Che cos’è un aforisma? La definizione, che possiamo trovare in qualsiasi dizionario, recita più o meno: ‘Breve massima che enuncia una regola pratica, una norma di saggezza o una sentenza filosofica’.

Definizione ineccepibile, ma non esaustiva. Per approfondire questo tema il Museo di Cannero ha avviato già dal 2016 una collaborazione con alcuni validi autori di aforismi del territorio e, con la loro collaborazione e con quella dell’Associazione Italiana per l’aforisma, prosegue il percorso di scoperta di questo genere letterario così particolare.

La piacevole cornice primaverile del giardino del museo vedrà ospite sabato 6 maggio alle 17.00 Giorgio Gramolini, milanese, originario di Oggebbio, che presenterà la sua ultima opera “Pensieri scorretti”.

L’incontro sarà coordinato da Amedeo Ansaldi, altro nome noto nell’ambito degli aforismi, e prevederà anche un approfondimento sul tema “Viaggi e cammini” attraverso gli aforismi, come piccolo omaggio al filo conduttore annuale delle attività del Museo etnografico di Cannero e della Rete Museale Alto Verbano, con escursioni lungo gli antichi cammini del territorio.

Segue aperitivo vegano offerto dagli Amici del Museo.

In caso di cattivo tempo l’iniziativa si svolgerà presso la Sala multiuso “P. Carmine” (zona Lido).

L’aforisma è sempre il coronamento di una serie di riflessioni che lo precedono e che rimangono implicite, e nello stesso tempo funge da punto di partenza per riflessioni nuove, affidate all’iniziativa del lettore avvertito” (Amedeo Ansaldi).

Info: Coordinamento Rete Museale +39 0323 840809 – 348 734 0347 FB Rete Museale Alto  Verbano.

Unione del Lago Maggiore – Cannobio +39 0323 738259 – 366 982 7249 www.unionelagomaggiore.i

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *