incontri, eventi // a TAINO “FESTIVAL DEI PUNTI CARDINALI” tre giorni di musica, arte e incontri… da GIOVEDI’ 28 a SABATO 30 LUGLIO

Una PASSERELLA DI NOTE D’AUTORE SUL VERBANO ma non solo: Art Picnic, intrattenimenti per tutta la famiglia e visite culturali guidate per vivere un’eccezionale avventura in un luogo esclusivo.

Parliamo del primo Festival dei Punti Cardinali, tre giorni di musica, arte e incontri nel parco di Taino dal 28 al 30 luglio.

La manifestazione, ideata dall’Associazione Culturale Pauline Viardot di Taino e dalla Société d’Opéra Coin duRoi di Milano, nasce per celebrare i 25 anni del monumento “Il Luogo dei Quattro Punti Cardinali” dello scultore Giò Pomodoro che fa bella mostra di sé nel parco tainese.

13600065_515266745343485_6270452900023394602_nDedicata al punto cardinale Nord l’evento inaugurale (giovedì 28 luglio ore 21.00), vale a dire l’opera lirica “Dido and Aeneas” di H.Purcell portata in scena dall’orchestra filologica Coin duRoi diretta da Christian Frattima per la regia di Susanna Guerrini. Internazionale il cast, impreziosito dalla partecipazione straordinaria del soprano sestese Anna Chierichetti.

Di altissimo livello anche i successivi concerti, con l’Ensemble Baltija e la musica popolare antica della Lituania a rappresentare l’est e il trio Sembrar Para Cosechar – tre eccezionali tenori che interpretano il repertorio vocale latino-americano – a incarnare il sud (entrambi venerdì 29 luglio dalle ore 21.00).

Per concludere il festival e per rappresentare l’ovest, sabato 30 luglio, il ritmo travolgente del gipsy jazz internazionale dei 3Fingers – Jazz Manouche.

Ma il Festival non è soltanto musica: molti sono gli eventi collaterali proposti (una ventina) come gli Art Picnic (dalle 18.00 con ingresso libero), veri e propri “déjeuner sur l’herbe” nel prato con cestini delle vivande acquistabili in loco.

E ancora – per entrare ancor più nel vivo dell’Opera “Dido and Aeneas” – sarà possibile incontrare i musicisti e i cantanti, curiosando dietro le quinte per ammirare gli strumenti musicali dell’orchestra e per osservare come i cantanti d’opera si trasformano grazie al trucco e alle acconciature.

Per i bambini sono poi riservati momenti e attività speciali e gratuite: il 29 e il 30 luglio potranno assistere all’installazione dell’artista Daniela Nasoni che realizzerà pubblicamente un enorme Schiaccianoci… alla Tschaikovsky.

13592827_514483202088506_2268707652332383419_nInoltre verranno proposti un laboratorio di costruzione di strumenti musicali con materiali riciclati, uno stage per adulti e bambini tenuto dal Circo Clap (il 30 luglio), Passeggiate Artistiche serali guidate per scoprire angoli significativi di Taino e assistere a brevi eventi musicali, di poesia o piccole conferenze artistiche.

Molto particolare la proposta rinfrescante: immancabile la regina al malto nelle estati italiane. E a Taino ci sarà la Rabèl, birra artigianale del Canavese, in edizione limitata, con etichette create ad hoc per celebrare il Festival, da conservare come souvenir della manifestazione.

Il festival ha il patrocinio del Comune di Taino, Fondazione Comunitaria del Varesotto e del quotidiano La Provincia di Varese, media partner della kermesse.

Info e programma completo su www.festivaldeipunticardinali.it 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *