incontri, eventi // a VERBANIA (Casa della Resistenza di Fondotoce) prende vita il progetto “Bosco delle Memorie viventi”

Il progetto “Bosco delle Memorie viventi” – promosso da Associazione Casa della Resistenza, Comune di Verbania e Istituto agrario IPSASR Fobelli di Crodo – darà vita alla riqualificazione del Parco della Memoria e della Pace, area memoriale adiacente alla Casa della Resistenza.

Il progetto aderisce all’iniziativa nazionale “Piantiamo 60 milioni di alberi”, può contare sul supporto scientifico del Comitato AlberItalia (https://www.alberitalia.it) e prevede attività didattiche tra storia e natura, coordinate dalla Casa della Resistenza, per realizzare un percorso di alberi, arbusti e fiori la cui progettazione è affidata all’Istituto agrario di Crodo, secondo i principi di sostenibilità e resilienza fissati da Alberitalia.

In questa fase il Comune di Verbania (assessorato Ambiente e Verde Pubblico) fornirà il suo supporto e la sua assistenza tecnica e metterà a disposizione le essenze arboree tramite il Vivaio Regionale, “un percorso che intreccia Natura e Storia – ha affermato l’assessore del Comune Giorgio Comoli – per un bellissimo progetto nel quale come Comune di Verbania abbiamo creduto da subito, per non solo riqualificare con il verde una zona così importante per la città ma allo stesso momento ricordare le nostre origini democratiche e le nostre radici”.

L’Associazione Casa della Resistenza attiverà da febbraio due iniziative didattiche.

La prima prevede lezioni-incontri via web su ambiente, ecologia e sostenibilità rivolte a studenti delle scuole superiori, organizzate con il supporto di Giorgio Vacchiano, ricercatore in gestione e pianificazione forestale all’Università Statale di Milano, esperto di didattica e comunicazione scientifica, indicato dalla rivista Nature tra gli 11 scienziati emergenti nel mondo.

La seconda attività accompagnerà le scuole del territorio nella ricerca su figure significative (partigiani o civili) della storia della Resistenza, alla cui memoria verranno messe a dimora le piante nel parco. Per le classi impegnate nella ricerca, verranno attivate una serie di lezioni di approfondimento on-demand. Gli esiti dei lavori di ricerca degli studenti saranno valorizzati dal Centro di Documentazione della Casa della Resistenza tramite un “Bosco virtuale delle memorie viventi” su web, con schede botaniche e biografiche, corredate da foto e documenti, per le piante e i personaggi che esse vogliono ricordare.

La prima tranche del progetto ha ricevuto un finanziamento dalla Fondazione Comunitaria del VCO e prevede la conclusione il 21 novembre 2021: in occasione della Giornata nazionale degli alberi tutti gli studenti coinvolti nel progetto, a partire quelli dell’Istituto agrario, metteranno a dimora un albero. Una grande festa aperta a tutta la comunità, organizzata in collaborazione con il Comune di Verbania.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *