incontri, eventi // ad ARONA… incontro dedicato al poeta ORESTE GALLINA (organizza il Circolo Culturale Gian Vincenzo Omodei Zorini)…. SABATO 16 APRILE

I comuni di Arona e Mango a trent’anni dalla scomparsa ricordano il poeta nato a Mango, nelle Langhe, il 24 gennaio 1898.

Laureatosi nel 1923 iniziò lo stesso anno ad insegnare e dal 1931 al 1937 lavorò al Ginnasio pareggiato di Arona come supplente e vincitore di regolare concorso.

In quegli anni la carriera professionale di Oreste Gallina fu osteggiata a causa delle sue convinzioni antifasciste.

A partire dal 1943 collaborò col movimento partigiano e, catturato nel maggio 1944 dai nazifascisti, fu prigioniero nelle carceri di Canelli e poi di Asti.

Dopo venti giorni di prigionia accettò di prestare giuramento alla Repubblica di Salò per evitare di essere internato in Germania, ma riprese i contatti con la Resistenza, collaborando con la formazione G.L. e partecipando così alla lotta di liberazione fino al 30 aprile 1945.

E’ considerato uno dei più importanti autori in piemontese.

Esordì nel 1929 pubblicando i versi dialettali “Freidolin-e”, ma la prima opera che lo fece conoscere al grande pubblico e ne decretò il successo poetico è la raccolta “Canta, Pero” del 1936.

Queste poesie rievocano la grande migrazione del primo dopoguerra dalle Langhe alla città di Torino e successivamente quella dalle Langhe ad Alba con la nascita delle grandi industrie albesi, ma possono anche essere riferite alle grandi migrazioni dal meridione al Piemonte.

L’incontro dedicato al poeta langhese si svolge all’Hotel Concorde in Via Verbano 1 (inizio ore 16.00).

Interverranno Giuseppe Goria (Compagnia lj Brandé), Mario Pagliano e Ambra Rizzati (Circolo Culturale Omodei Zorini).

Partecipazione artistica dell’attrice Bruna Vero e del soprano Cristina Malgaroli, composizioni musicali ed esecuzione dei brani a cura del Maestro Marino Mora.

L’evento è organizzato dal la prima opera che lo fece conoscere al grande pubblico e ne decretò il successo poetico fu la raccolta “Canta, Pero” del 1936.

Organizza il Circolo Culturale Gian Vincenzo Omodei Zorini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *