incontri, eventi // Le Giornate di Primavera del Fondo Ambiente Italiano sulle sponde del LAGO MAGGIORE… SABATO 24 e DOMENICA 25 MARZO

Le Giornate FAI di Primavera sono lo specchio di un’Italia spesso dimenticata, quella delle bellezze paesaggistiche e architettoniche. Occasione quindi unica per celebrare lo splendore del nostro paese e in particolare del Lago Maggiore e dei suoi tesori.

Parco e Villa Cavallini a Lesa (NO): apertura a cura di Gruppo FAI del Lago Maggiore – Arona e Vergante. ORARIO: Sabato 10:00 – 17:30 (ultimo ingresso 17:00). Domenica 10:00 – 17:30 (ultimo ingresso 17:00)

Villa del tardo 1700 ristrutturata nel 1907 ad opera dell’architetto Annibale Rigotti. Appartenuta al Sen. Gaspare Cavallini (1817-1903) e poi ai suoi figli, tra cui Emilio, creatore delle Terme di Bognanco e selezionatore negli anni ’20 della razza canina Piccolo Levriero Italiano; nella maggior parte dei cani attuali si trovano ascendenze dell’allevamento “Solcio”. La sorella Adelaide, ultima erede, parco-e-villa-cavallini_50252nel 1944 lascia la villa colma di mobili pregiati, collezioni di vario genere, trofei cinofili e l’immenso parco con rare specie botaniche, più numerose altre proprietà immobiliari del territorio al comune di Lesa, ma con il vincolo di istituire una scuola di agraria. Nel 1992 la scellerata scelta di spostare le lezioni in un nuovo orribile edificio, lasciando senza la minima manutenzione la villa in balia di piogge, trombe d’aria e sciacalli che per qualche euro asportano i pochi elementi artistici rimasti. Recentissima l’intenzione di smembrare il parco per speculazioni immobiliari.

Grand Hôtel Des Îles Borromées a Stresa (VB): apertura a cura di Delegazione FAI del Verbano Cusio Ossola

ORARIO: Sabato 09:30 – 18:00 (ultimo ingresso 17:30). In caso di notevole affluenza con conseguente lunga coda, il FAI si riserva il diritto di interrompere l’accesso al sito.

Giardino Fronte LagoIl Grand Hotel Des Iles Borromees è un albergo a 5 stelle lusso che nei sui oltre 150 anni di attività ha ospitato artisti, aristocratici, principesse e scrittori tra cui il famoso Ernest Hemingway che soleva risiedere nella suite 106, ora a lui dedicata e nella quale è possibile soggiornarvi. Durante le Giornate FAI di Primavera sarà possibile visitare i giardini all’italiana, le sale di ricevimento ed eventualmente la suite 106.

Per la Delegazione di Varese luoghi aperti al pubblico dalle ore 14,30 alle 17,30 di sabato 24 marzo, domenica 25 marzo ininterrottamente dalle ore 10 sino alle ore 17,30.

Il mausoleo della famiglia dei conti Castelbarco a Ispra (VA)

ispra-faiQuesto suggestivo monumento in granito di Baveno, edificato a metà dell’800 ad Ispra in posizione dominante sulle acque del Lago Maggiore dal Conte di Castelbarco in memoria dell’adorata moglie Antonietta, ricorda il famoso Pantheon di Roma. I visitatori, guidati dagli Apprendisti Ciceroni della scuola media di Ispra potranno ammirare anche un’installazione di opere appositamente creata per questa occasione dalla scultrice Malù Cruz Piani. Inoltre a conclusione del pomeriggio di sabato sarà possibile assistere ad un concerto per viola sola del maestro Simone Libralon e a conclusione della giornata di domenica ad un’esecuzione del coro femminile Adansonia diretto da Carmelo Massimo Torre.

Villa e parco Mongini, ora Casa Don Guanella a Barza-Ispra (VA)

P1030539La villa sorge sull’area anticamente occupata dal castello di Barza, del quale rimane come antica memoria la torre medioevale che ancora oggi si innalza sulla corte. Dopo numerose trasformazioni, il complesso fu acquistato nel 1860 dal suo più celebre proprietario, il tenore Pietro Mongini, che si impose sui palchi di tutta Europa come uno dei migliori cantanti del Teatro d’ Opera del tempo. Mongini creò intorno alla villa un grande parco, ad imitazione delle più rinomate residenze signorili dell’epoca. Dopo numerosi passaggi di proprietà, nella metà del novecento fu acquistata dall’Opera Don Guanella che l’arricchì del grande orologio a dodici quadranti.

Maggiori info su www.fondoambiente.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *