incontri, eventi // ufficializzato il contratto di Lago del Cusio: 120 firmatari per la tutela e la valorizzazione del LAGO D’ORTA

Al Forum di Omegna è stato firmato il Contratto di Lago del Cusio, un documento per l’attuazione di politiche territoriali orientate alla tutela, alla valorizzazione e alla promozione di buone pratiche e usi sostenibili del territorio interessato dal bacino del lago d’Orta.

E’ il terzo contratto di questo genere firmato in Piemonte, uno dei primi in Italia, che si distingue non solo per l’elevato numero dei portatori di interesse coinvolti, un vero e proprio unicum, ma anche per il suo sviluppo partito “dal basso”, dalle esigenze espresse da piccole realtà associative, estesosi a macchia d’olio a livello territoriale grazie anche al ruolo svolto da enti aggregatori, come l’Ecomuseo del Lago d’Orta e Mottarone.

La Regione Piemonte e le Provincie di Novara e del Verbano-Cusio-Ossola hanno individuato nell’Ecomuseo l’ente promotore dell’accordo di collaborazione tra le diverse piccole realtà territoriali, che si è poi concretizzato in un vero e proprio Contratto di Lago grazie al sostegno attivo e alla collaborazione delle due Province.

Gli anni passati hanno visto l’organizzazione di diversi momenti di presentazione delle iniziative correlate alle intenzioni espresse nel Contratto di Lago, al fine di raccogliere adesioni e l’interesse di moltissime realtà: dalle amministrazioni comunali ai vari enti istituzionali; dagli operatori turistici a enti di categoria, scuole, industrie, mondo delle associazioni e del volontariato.

Intorno alla definizione di progetti ambiziosi nel corso degli ultimi anni si sono quindi stretti legami, alleanze e si è fatto un vero e proprio network territoriale capace di sostenersi.

All’interno di questo contesto strategico l’Ecomuseo si è attivato per reperire le risorse necessarie a finanziare alcuni progetti inseriti nel Piano di Azione del Contratto di lago del Cusio.

Il progetto Ecolago, avviato a inizio maggio 2021, è incentrato su una serie di azioni a favore della sostenibilità ambientale.

Oltre a Ecolago, che è stato finanziato dalla Comunità del Novarese Onlus con 29.500 euro e il progetto correlato “cartellonistica al Canneto di Gozzano” concluso grazie a un contributo di 6000 euro ricevuto dal Lions Club, vi sono altri progetti in corso di sviluppo e raccolta fondi.

Tra questi: “Il canneto di Gozzano e il suo ecosistema” (finanziato dal CRT per 8000 euro), RisOrta, finanziato dal Fondo per l’Ambiente Italiano e dal Comune di Orta con 20.000 e 5000 euro, che sarà entrerà nella fase operativa dal 2022 e consisterà nell’utilizzo di biosentinelle per sondare la qualità dell’acqua. Infine “Condivisioni digitali”, una piattaforma di scambio per i contrattisti, finanziato da Fondazione Cariplo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *