libri // “Se non sono gigli” di Duilio Parietti (Rapsodia Edizioni)

Un romanzo nato dall’ ascolto, dalla voglia di capire oltre le apparenze e i fatti conclamati. C’ è partecipazione in Se non sono gigli, un’ attitudine alla raccolta di indizi e alla condivisione; ascoltare e offrire al lettore un’ esperienza di vita sembra essere il percorso di Duilio Parietti nella scrittura, un viaggio personale ed affettuoso…

Se non sono gigli” racconta le storie di tre personaggi: Isabella, Bruno e Torquato. I tre sono vittime della vita, sono in qualche modo degli emarginati, dei vinti. Amo definirli tre personaggi alla De André. Non a caso il titolo del romanzo si rifà a uno dei più bei testi del maestro […] ognuno di loro cercherà, a suo modo, una forma di resurrezione. Qualcuno ci riuscirà, qualcun’ altro invece scivolerà sempre più nell’ abisso… le tre figure si sfiorano appena…

Ogni capitolo del romanzo è introdotto dalle parole di una canzone, quasi come fossero carte del destino in mano ai personaggi, o forse formule ispiratrici nel labirinto delle cose da dire… la scrittura è leggera, scorrevole, naturale e calibrata, i dialoghi sono vita reale, non c’è compiacimento, c’è desiderio di raccontare e ascoltare.

Duilio Parietti è nato a Luino nel 1958. Dal 1999 vive in Canton Ticino dove, da quasi vent’ anni, è direttore artistico di Radio Fiume Ticino. Dal 1997 è speaker pubblicitario, dal 1998 è giornalista iscritto al registro professionale svizzero. Nel 2013 ha pubblicato il suo primo romanzo Il sindaco con due mogli. Nel 2015 è uscito Se non sono gigli (Rapsodia Edizioni).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *