luoghi e storie di lago // “Viaggio sul fiume” di Paola Pellicini

Anni del dopoguerra: mamma si ingegna a farci comparire con poco: un inverno, fa tingere un pezzo di lana ruvida, tessuta intrecciata con lana non raffinata, di un verde azzurro squillante, che allora è di moda: verde Nilo, è chiamato.

Con questa coperta camuffata da taglio di gran sartoria, all’ ultimo grido, un negozio dei portici a Varese mi confeziona un cappotto.

Scendo dal tram che da Luino, per la Valganna, mi porta ogni giorno al Liceo, e brillo come il tratto più trasparente del fiume.

Ogni volta Giuliana, quando davanti ad una delle tante tazza di tè, ricordiamo, a un certo punto mi dice: “e quando, Paola, avevi quel meraviglioso paletot verde Nilo…”.

Da “Angeli a rotelle” di Paola Pellicini / Edizioni dell’ Erba

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *