mostre // a CANNOBIO (Palazzo Parasi) la mostra “CAPPELLINE” di IAIA FILIBERTI… inaugurazione SABATO 30 MARZO

Palazzo Parasi (Via Giovanola) propone, dal 30 marzo al 5 maggio 2019, una mostra personale dell’artista milanese Iaia Filiberti, “Cappelline”.

Con quasi 50 opere che partono dalla fotografia come mezzo espressivo, il progetto artistico muove da un approfondimento personale dell’artista sul culto religioso.

Iaia Filiberti compie, in quasi due anni di spostamenti, da gennaio 2017 ad ottobre 2018, un vero e proprio pellegrinaggio nel territorio lombardo-piemontese, alla ricerca delle “edicole” all’aperto del culto popolare della Madonna (cappelline), come pure delle icone mariane custodite nelle grandi chiese.

Di fronte alle icone si inginocchia, porta fiori alle cappelline di campagna o si prende cura delle immagini votive a Lei dedicate. Un delicato confronto da donna a donna, che l’artista costruisce con devoto amore, ponendosi controcorrente e in maniera antesignana rispetto all’immagine oggi più diffusa della donna nell’arte contemporanea.

Il percorso espositivo a Palazzo Parasi è composto da fotografie, inquadrate dall’artista in importanti cornici dorate impreziosite da una decorazione fatta fare artigianalmente su ogni opera, selezionando una ricercata passamaneria.

A corredo delle opere visive l’artista ha selezionato brevi preghiere e brani letterari di autori famosi, uniti come in un ricamo ai lavori.

Completa l’esposizione a Palazzo Parasi (primo luogo ad ospitare questa mostra itinerante) il video inedito “Giovanni”, sorprendente racconto di una particolare professione.

Inaugurazione: sabato 30 marzo, ore 17.00. Orari di apertura: giovedì e venerdì ore 10.30/12.30, sabato ore 10.30/12.30-16.00/18.00, domenica ore 10.30/12.30 – lunedì 22 Aprile (Pasquetta) 10.30/12.30.

Catalogo: edizioni Città di Cannobio, testi di Marina Mojana e Giulia Ceriani. Accoglienza: Rete museale dell’Unione del Lago Maggiore.

Pagina FB ReteMusealeAltoVerbano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *