mostre // A Laveno omaggio a Marco Costantini per il centenario della nascita // Da GIOVEDI’ 30 APRILE

Il Comune di Laveno Mombello (MIDeC e Biblioteca Comunale) inaugura giovedì 30 aprile alle 18.00 a Villa Frua di Laveno la mostra “A tavola con Costantini” (presentazione di Alberto Palazzi e Luigi Piatti). Nel salone d’ ingresso di Villa Frua (Piazza Fontana) saranno esposte incisioni sul tema del cibo e tavole apparecchiate con i raffinati servizi da tavola decorati dall’ artista Marco Costantini. La mostra, in linea con il tema di EXPO 2015, resterà aperta fino al 30 maggio negli orari di accesso alla biblioteca. Ingresso gratuito.

www.sblaghi.it

A partire dal primo maggio il MIDeC di Cerro di Laveno presenta un nuovo allestimento permanente dedicato a Marco Costantini realizzato grazie alle recenti donazioni della famiglia Costantini-Toci. Nella nuova sala si potranno ammirare sia preziose ceramiche che incisioni a bulino e acqueforti. Il percorso espositivo permetterà inoltre di approfondire la conoscenza relativa all’ arte dell’ incisione e la tecnica del procedimento a stampa per la decorazione su porcellana. Ingresso gratuito.

www.midec.org

Marco Costantini nasce a Laveno Mombello nel 1915. A soli 12 anni inizia a lavorare come cesellatore di arredi sacri. In seguito lavora alla bottega del Polloni a Varese, quindi a Besozzo e Malnate. Nel 1940 studia alla Scuola Umanitaria di Milano e apprende la tecnica del bulino. Qui conosce il maestro Ambrogio Nicolini, orafo ed eccezionale incisore. Dal 1947 al 1966 lavora negli stabilimenti della Ceramica Lavenese occupandosi di incisione per la decorazione di porcellane. Dopo la chiusura del reparto della porcellana Verbano, Costantini apre la sua “bottega” continuando a collaborare con importanti produttori nazionali e sviluppando la sua attività di incisore calcografo. Partecipa a numerose mostre personali e collettive. Muore a Laveno nel 2003.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *