mostre // a SESTO CALENDE… “Approdi e Naufragi” di Aldo Ambrosini… da SABATO 7 NOVEMBRE

La mostra verrà inaugurata allo Spazio Cesare da Sesto (piazza Mazzini) sabato 7 novembre alle ore 11.00.

Tre i luoghi a comporre un allestimento diffuso sul territorio: la Sala Cesare da Sesto, l’ Oratorio di San Vincenzo e la Fondazione “Giancarlo Sangregorio” a Cocquo.

Le opere selezionate per la personale restituiscono le influenze e le compresenze culturali che nutrono l’ arte dell’ artista varesino, un’ arte impalpabile e discreta nei materiali scelti ma, allo stesso tempo, possente e fisica quanto un rilievo scultoreo per i temi e le iconografie.

La sua pittura complessa e capace di trarre vitali suggestioni dal mondo occidentale e dall’ oriente, si forma su sottili tessuti, su diaframmi di carta velina o di cartoni, solcati da acquarello, tempera, grafite, pastello, pittura ad olio e acrilico.

Aldo Ambrosini [approdi e naufragi] fino al 28 novembre. Orari: sabato e domenica 10.30-12.30 / 17.00-19.00.

Aldo-Ambrosini

Aldo Ambrosini è nato nel 1942 a Varese, dove lavora e risiede. La sua attività espositiva ha inizio nel 1965 con la partecipazione alla mostra collettiva “La donna nella Resistenza” a Busto Arsizio.

Dopo aver frequentato corsi di pittura ed affresco all’Accademia di Brera e alla Scuola d’Arte del Castello Sforzesco, collaborando con amici artisti (Tavernari fu il primo importante incontro), ha perfezionato il proprio lungo apprendistato.

Nella sua pluridecennale carriera, ha partecipato a varie collettive: dal Premio San Fedele del 1966 a Milano, ai Premi Nazionali Pittura della Città di Gallarate nel 1973 e 1976, alla mostra Centro Grafici Italiani in Villa Peripato a Taranto nel 1977 e alle mostre dell’Associazione Liberi Artisti della Provincia di Varese.

Tra le esposizioni personali ricordiamo quelle di Solcio di Lesa nel 1968, di Varese, presso i Musei Civici, nel 1983 e quella più recente di Lugo di Romagna a Casa Rossini nel 2008.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *