mostre // al Museo Comunale d’Arte Moderna di ASCONA “MARIANNE WEREFKIN da MONACO ad ASCONA”… da SABATO 6 MARZO

Da sabato 6 marzo il Museo Comunale d’Arte Moderna di Ascona riapre con la mostra permanente che propone una selezione di opere di Marianne Werefkin.

Orari: martedì — sabato 10.00 — 12.00 / 14.00 — 17.00. Domenica e festivi 10.30 — 12.30.

Nata a Tula, in Russia, nel 1860, la Werefkin si trasferisce a Monaco di Baviera nel 1896 insieme con il suo compagno d’arte e di vita, Alexej Jawlensky. Nella capitale bavarese anima un salotto che rappresenta il punto d’incontro della scena culturale e d’avanguardia: Kandinsky, Klee, Nolde, Schönberg e Djagilev sono tra i suoi più assidui frequentatori. Negli anni che precedono la Prima guerra mondiale, dopo avere concorso a fondare la Nuova Associazione degli Artisti di Monaco (1909), partecipa alle mostre del gruppo del Cavaliere Azzurro, in particolare a quella presso la galleria Der Sturm di Berlino nel 1912. Giunta ad Ascona nel 1918, vi risiederà fino alla sua scomparsa, avvenuta nel 1938. I suoi dipinti, venati di rimandi alla stagione espressionista e sorretti da un’elaborazione teorica di estrema modernità, sono per la maggior parte raccolti nella collezione della Fondazione Marianne Werefkin ospitata presso il Museo di Ascona (da www.museoascona.ch).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *