mostre // al Museo Parisi – Valle di MACCAGNO la mostra “IL BANDOLO DELL’ARTE” di MAURO BONAVENTURA… inaugurazione SABATO 9 SETTEMBRE

Fino al 29 ottobre in mostra una selezione di pezzi unici di un grande artista del vetro, realizzati con la tecnica della lavorazione a lume e basati sul felice incontro tra alto design d’autore e sapiente conoscenza delle antiche tradizioni creative della laguna Veneta.

Inaugurazione sabato 9 settembre ore 18.00.

Fino a domenica 29 ottobre 2017.


Il bandolo dell’Arte – Mostra personale di Mauro Bonaventura. A cura di Clara Castaldo.

Orari: venerdì dalle 14.30 alle 18.30 – sabato e domenica dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 14.30 alle 18.30.


Ingresso gratuito.

Per maggiori info www.museoparisivalle.it  

Disponibilità di apertura per gruppi (minimo 15 persone) previa comunicazione in Museo (Tel. 0332 561202).

Mauro Bonaventura è nato a Venezia nel 1965.
A 18 anni si diploma in elettronica. Mentre è alla ricerca di un lavoro, il destino e la provvidenza gli hanno dato l’opportunità di diventare apprendista in in una fornace veneziana, dove impara le tecniche tradizionali di lavorazione del vetro di Murano. Fin da subito rimane affascinato dal vetro incandescente. La sua carriera inizia dall’apprendimento delle tecniche di soffiatura e decorazione del vetro. Il 1992 ha segnato un punto di svolta per Mauro, quando ha avuto la fortuna di essere invitato da un maestro vetraio per osservare la lavorazione a lume. Una nuova passione lo colpisce quando si rende conto che questa tecnica gli permette di esplorare un modo nuovo ed emozionante di lavorare il vetro, ad un livello più vicino e più intimo. Dopo mesi di osservazione e di pratica, decide che è il momento di lasciare la fornace e di canalizzare tutte le sue energie sulla tecnica della lavorazione a lume. Fonda il proprio studio e diventa un artista indipendente a tempo pieno. Al fine di far quadrare il bilancio, è stato coinvolto nella realizzazione di pezzi tipici di produzione veneziana del vetro come animali, anelli, ciondoli e altri oggetti. Tuttavia, Mauro ha un urgente necessità di soddisfare la sua creatività nel campo della scultura. Per raggiungere questo obiettivo, si iscrive al Liceo Artistico di Venezia, dove frequenta i corsi serali di disegno, scultura, pittura e anatomia, conseguendo il diploma nel 2003. Nel corso successivo della sua carriera di lavorazione a lume, abbiamo visto lo sviluppo artistico di Mauro Bonaventura, che raggiunge il suo apice con figure quasi vive, spesso racchiuse in intricate reti di gabbie o sfere. Egli continua ad affinare le sue abilità e a perfezionare la sua padronanza del mezzo vetro per creare eccezionali e stimolanti opere d’arte.

www.maurobonaventura.com 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *