mostre // al Parco – Chalet di VILLA FARAGGIANA a MEINA l’allestimento “aMate Maschere Masche Matte”… da DOMENICA 12 FEBBRAIO

Un nuovo allestimento temporaneo al Museo Meina (Villa Faraggiana) che proseguirà fino alla primavera con protagonisti Arlecchino e altri personaggi tra multimedialità e narrazioni.

Oltre all’allestimento 4D “Vox Horti”, percorso narrativo-interattivo, ricco di effetti speciali, che tratta svariate tematiche legate al rapporto tra Uomo e Natura, è in corso la rassegna “aMate Maschere Masche Matte” in cui vengono proposte alcune experience sull’argomento Commedia dell’arte a partire dal Carnevale.

In visione contenuti multimediali adatti a tutti: dai bambini, alle famiglie, dagli studenti agli appassionati di storia e teatro. Il percorso multimediale Vox Horti prevede ingressi di dieci persone ogni 15 minuti, mentre gli ingressi agli allestimenti sul Carnevale sono illimitati.

“Il titolo – spiegano i giovani dello staff dell’UniversiCà che hanno curato la rassegna – si compone di un gioco di parole che vuole proporre in una simpatica sintesi tutti gli argomenti che verranno trattati nel percorso multimediale; “aMate Maschere Masche Matte”, infatti, presenta le amate maschere della Commedia dell’Arte, ma apre anche la strada alle masche della tradizione, che ci “raggiungeranno” all’inizio dell’estate e alle “matte” dei tarocchi, irriverenti figure foriere di libertà”.

Questi gli spazi tematici allestiti per l’occasione:

LE ARLECCHINATE

aMate MaschereUn vero e proprio teatrino in dimensioni reali, ospiterà una serie di Arlecchinate, gag e lazzi tra la maschera più nota con le altre tipiche della Commedia dell’Arte. Queste, realizzate con ologrammi in dimensioni reali dallo staff di UniversiCà, coordinato da Gianni Dal Bello, omaggeranno alcuni personaggi famosi che hanno avuto a che fare con il mondo degli “Zanni”. Ricordiamo il cinquecentesco Tristano Martinelli (il primo Arlecchino della storia) il compianto Dario Fo con il suo linguaggio inventato (grammelot) e Ferruccio Soleri, l’Arlecchino strehleriano.

MASCHEMOTION – BURATTINI MULTIMEDIALI E…

Tra forme classiche e multimediali, invece, tra burattini veri e animazioni, all’interno di un teatrino particolare, ci saranno anche storielle adatte ai bambini. Qui i personaggi della Commedia dell’Arte rivivranno con le sembianze originali dei disegni di Giorgio Ferrari animati in divertenti storie dai giovani creativi di MediaPer. “MaschEmotion” è il luogo delle maschere, dell’animazione e… dell’emozione, soprattutto per i più piccini.

AMBIENTI IN MINIATURA

Uno spazio sarà anche dedicato agli ambienti in miniatura di Manuela Peviani, che proporrà un piccolo mondo fantastico con personaggi legati al Carnevale. Si tratta di una selezione della ben più ampia collezione di circa 130 ambienti di ogni tipo. La tecnica è quella delle doll’s house Sono stati così prodotti sia esterni (giardini e facciate di abitazioni) che interni tridimensionali e di dimensioni variabili (da pochi centimetri per i più piccoli, ai 90 cm) tutti con descrizione particolareggiata.

CARNEM LEVARE: VIDEORACCONTI SUL CARNEVALE

Nello specifico, verranno poi proposti due video documentari: il primo sulle origini e sull’evoluzione della festività carnascialesca, dagli antichi greci e romani, al Medioevo, ai giorni nostri, e una rassegna di opere di pittori famosi che ritraggono usi e costumi legati alla ricorrenza – alcuni perduti, altri ancora in voga – e sulla storia delle maschere della Commedia dell’arte (Arlecchino, Pantalone, Balanzone, Pulcinella ecc.). Il secondo ripercorre i carnevali più noti d’Italia. Un modo per permettere agli adulti di tornare bambini e ai piccoli di conoscere le caratteristiche delle maschere che hanno “colorato” i carnevali delle “vecchie” generazioni, tra momenti esilaranti e battute irriverenti.

L’apertura al pubblico del Museo Meina è prevista durante i fine settimana, sabato e domenica dalle ore 16.00 alle 19.00 (ultimo ingresso ore 18.00). Il museo è sulla Strada Statale 33 al civico 21. Sono previsti eventi e iniziative tematiche quali narrazioni, spettacoli di burattini e incontri. Maggiori informazioni e prenotazioni sul sito www.museomeina.it 

L’ingresso al parco dello chalet di Villa Faraggiana è di 5 euro, con offerte speciali per famiglie e residenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *