note di lago // a SAN MAURIZIO D’OPAGLIO (Lago d’Orta) concerto conclusivo della rassegna UN PAESE A SEI CORDE con LORENZO POLIDORI… SABATO 22 SETTEMBRE

Serata conclusiva di Un Paese a Sei Corde a S. Maurizio d’Opaglio (Teatro Scalpellini, via Marconi) con inizio alle ore 21.00.

Ingresso 2 euro.

La 13ma edizione della rassegna – sottolineano gli organizzatori – ha portato più di 20 concerti tra Lago d’Orta e Lago Maggiore, proponendo ad un ampio pubblico temi di ampio respiro quali la versatilità della chitarra, la collaborazione/dialogo tra chitarra acustica e classica e tra chitarra e altri strumenti musicali, le musiche provenienti da altre parti del mondo, l’integrazione musica-prosa con la partecipazione di musicisti di grande valore artistico e professionale.

Il progetto musicale di Lorenzo Polidori è tra quelli selezionati nel 2017 da GLOCAL SOUND – Giovane Musica d’Autore in Circuito – iniziativa promossa da 7 circuiti regionali, tra cui Fondazione Piemonte dal Vivo, che punta sui giovani autori e produttori di musica indipendenti, per promuovere la musica originale e inedita in tutte le sue forme. Obiettivo è la creazione di opportunità per la circuitazione della musica delle nuove generazioni come strumento identitario e di aggregazione.

Lorenzo Polidori è nato a Firenze nel 1997 e fin da bambino si è interessato al mondo della musica: a 8 anni ha iniziato a studiare le tecniche classiche per la chitarra, mentre a 14 anni ha frequentato i corsi di chitarra acustica presso l’Accademia Lizard di Fiesole. Da allora si è dedicato completamente a tecniche ispirate ad artisti quali Tommy Emmanuel, Gareth Pearson, Chet Atkins e Jerry Reed.

Nel 2014 ha conosciuto il famoso chitarrista gallese Gareth Pearson, divenuto poi suo amico e mentore che, nel 2016, lo ha chiamato per suonare ad un suo concerto.

Recentemente ha aperto i concerti di Michael Manring e Andrea Valeri e ha suonato durante due concerti di Clive Carroll. Al momento Lorenzo è impegnato nelle registrazioni del suo primo album.

Per ulteriori informazioni www.unpaeseaseicorde.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *