note di lago // a VERBANIA festival del pianoforte romantico “LES NUITS ROMANTIQUES” primi appuntamenti VENERDI’ 10 e SABATO 11 GIUGNO

L’associazione NOTE ROMANTICHE presenta la prima edizione della rassegna che propone, in varie locations a Verbania, nove concerti da giugno a settembre.

Esordio affidato venerdì 10 giugno a Marco Testori (violoncello) e Costantino Mastroprimiano (pianoforte) a Verbania, Grand Hotel Majestic, Sala Toscanini.

Esecuzioni su pianoforti Erard (piano en forme de Clavecin, 1838) e Pleyel (piano a queue Petit Patron, 1856).

Musiche di Charles Henri Valentin Alkan (1813-1888): Nocturne Op. 57 N° 1 / Le tambour bat aux champs, Esquisse Op. 50 N° 2 / Sonatine Op. 61 / Sonate de Concert pour piano et violoncelle en E Major Op. 47.

Inizio ore 20.45. Ingresso 18 euro.

Sabato 11 giugno sarà la volta (sempre al Grand Hotel Majestic, ore 20.45) del pianista Naruhiko Kawaguchi (Pleyel piano a queue Petit Patron 1856) con musiche di Fryderyc Chopin, Bedrich Smetana/Franz Schubert, Cesar Franck, Edvard Grieg. Ingresso 12 euro.

Under 21 ingresso unico per tutti i concerti: 6 euro. Under 16 ingresso gratuito. Abbonamento comprensivo di quota associativa: 100 euro.

10 giu note romUn festival del pianoforte Romantico… non è un festival romantico del pianoforte. Se è stato possibile concretizzare questa iniziativa, il presupposto imprescindibile sono gli strumenti. Non strumenti qualsiasi, ma strumenti propri di un determinato periodo storico, di specifiche Maisons, le stesse tipologie per le quali le composizioni in programma sono state concepite, composte, eseguite, ascoltate per la prima volta. Oltre agli strumenti, gli esecutori. Non semplicemente pianisti, ma pianisti che di dedicano specificamente alla ricerca, alla documentazione, a scelte ponderate che si basano su documenti, cronache. Essi applicano il cosidetto “metodo storico” per realizzare le esecuzioni, lasciando il margine interpretativo, che pur sussiste e come sussiste, dopo scelte ben fondate e fondanti. Ecco perché vengono distinti dalla denominazione Pianisti storicamente informati”. (Costantino Mastroprimiano, consulente artistico del Festival)

Maggiori informazioni su www.noteromantiche.org 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *