note di lago // al Centro Eventi IL MAGGIORE di VERBANIA l’opera lirica “L’ELISIR D’AMORE” di Gaetano Donizetti… SABATO 29 APRILE

Si tratta di un nuovo allestimento a cura del Laboratorio OPERA STUDIO del Conservatorio di Musica “G. Verdi” di Milano. Fondato da docenti dello stesso Conservatorio e pensato in collaborazione con il Dipartimento di Canto e Teatro musicale, il laboratorio OPERA STUDIO nasce dalla volontà di mettere in contatto le diverse professionalità legate al repertorio musicale operistico, in modo da offrire agli allievi un percorso formativo che conduce alla rappresentazione di un’opera, facendo interagire i necessari livelli di preparazione.

Inizio ore 21.00.

Direttore d’orchestra Cesare Della Sciucca.

Regia Laura Cosso.

“Devo confessare che l’idea di ambientare l’intera opera all’interno di uno studio pubblicitario mi era venuta in mente già sei anni or sono, per un Elisir d’amore prodotto sempre dal Laboratorio Opera-studio del Conservatorio di Milano: cori di contadini che reclamizzano il “Pane del mietitore” (sulla scorta del “Mulino bianco”), eventi live, attori e comparse, aiuto-regia,  cameraman e poi ancora truccatrici, fotografi e stuoli di fans inferocite che si contendono l’attenzione del pubblico, mentre si consuma la storia d’amore tra Adina e Nemorino. Insomma, un modo per dare all’opera una veste schiettamente contemporanea, pur senza tradire il carattere dei personaggi e l’ambientazione rurale a cui il libretto si riferisce in modo esplicito… Questa nuova produzione non è tuttavia una semplice ripresa, pur rinnovata, di quella regia. Al contrario, la possibilità di ritornare sull’Elisir d’amore in una collaborazione tra il Conservatorio di Milano e i teatri sia di Novara che di Verbania, mi ha offerto la possibilità di reinventare totalmente la mia idea primitiva. E non solo dal punto di vista della scenografia, dei costumi e dei contributi video, tutti creati ex novo, ma soprattutto per ciò che riguarda la lettura drammaturgica. Per essere più chiari, in questo Elisir d’amore l’ambientazione all’interno di uno studio televisivo ha funzionato solo come il contenitore di una serie di rapporti e situazioni che stanno prendendo forma grazie anche all’apporto dei cantanti-attori che partecipano al Laboratorio Opera-studio, i quali non si limitano a mettere in pratica le direttive della regia, ma vi partecipano attivamente, fornendo un contributo di capacità e di idee”. Dalle note di regia di Laura Cosso.

Informazioni e biglietti su www.ilmaggioreverbania.it 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *