teatro // a CASSANO VALCUVIA lo spettacolo “IPAZIA. LA NOTA PIÙ ALTA” con Maria Eugenia D’Aquino… SABATO 4 FEBBRAIO

Terzo appuntamento con la stagione del Teatro Comunale di Cassano Valcuvia (via IV Novembre 4) che vedrà in scena Maria Eugenia D’Aquino con IPAZIA. LA NOTA PIÙ ALTA di Tommaso Urselli (regia Valentina Colorni).

Inizio ore 21.00

Ipazia d’Alessandria, filosofa, matematica e astronoma, agisce qui nell’anno 2415, ossia duemila anni dopo la sua tragica morte, in una sorta di anfratto spazio-temporale in cui sono stati custoditi i cinquecentomila volumi del Museo di Alessandria, la biblioteca più grande del mondo.

Da tempo le vicende legate a questa figura, il suo tragico ed emblematico destino, frullavano nella mia testa, molto tempo prima che tornasse a essere popolare grazie a un film e a diverse operazioni teatrali ispirate a lei. Tutto ha avuto inizio il giorno in cui, dopo anni dedicati a mettere in scena la matematica e la scienza, mi sono inevitabilmente imbattuta nella figura di Ipazia, filosofa, matematica, astronoma vissuta nel IV secolo ad Alessandria d’Egitto. La sua enigmatica presenza nella Storia, la sua sete di verità, la sua ossessione nel diffondere ‘conoscenza’, la sua ostinazione nel difendere i baluardi della cultura dell’antichità, la sua fine prematura e drammatica voluta da chi voleva zittirla per sempre, si sono insinuate prepotentemente nel mio cammino di esplorazione e rivelazione della scienza attraverso il teatro, tanto da indurmi a occuparmi di lei. “ (Maria Eugenia D’Aquino)

A fine spettacolo, l’attrice si intratterrà con l’autore per disquisire con il pubblico sulla figura di Ipazia.

La stagione teatrale è organizzata dalla compagnia TEATRO PERIFERICO.

Info e prenotazioni su www.teatroperiferico.it 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *