teatro // al Teatro di LOCARNO Daniele Pecci in “IL FU MATTIA PASCAL” di LUIGI PIRANDELLO… MARTEDI’ 15 e MERCOLEDI’ 16 GENNAIO

”Il Fu Mattia Pascal” nel nuovo adattamento di Daniele Pecci approda al Teatro di Locarno per la stagione di prosa, martedì 15 e mercoledì 16 gennaio alle ore 20.30.

Quando si ha tra le mani un’opera letteraria dalla ormai nota complessità filosofica, l’unica cosa da fare è puntare tutto sull’essenzialità. Il regista Guglielmo Ferro lo sa bene e decide, quindi, di presentare al pubblico una messinscena lineare e nitida. Così come nel libro di Pirandello (pubblicato nel 1904) anche sulla scena la storia è costituita da due cornici: la prima, che corrisponde all’inizio e alla fine della storia, si svolge nella biblioteca; la seconda, invece, è una lunga retrospezione che consente di riavvolgere la struttura narrativa su se stessa per far riaffiorare gli avvenimenti del passato.

Il Mattia Pascal giovane, umoristico e un po’ impacciato di Daniele Pecci, si ritrova costretto nel ruolo di funambolo, in un precario equilibrio tra ricordi, incubi, amori e la consapevolezza di un’identità evanescente. Come in un’ardua acrobazia, infatti, gli avvenimenti del protagonista si susseguono senza sosta sempre in bilico tra morte e vita.

Daniele Pecci è uno degli attori italiani più amati. 47 anni, alto quasi 190 centimetri, è diventato popolare grazie alla fiction Rai Orgoglio. Successivamente sono arrivate tante altre serie di successo: L’ultimo padrino, Crimini bianchi, Sposami, I misteri di Laura. Senza dimenticare il cinema, dove ha recitato (solo per fare qualche nome) in: Mine Vaganti, The Tourist, Manuale d’amore 3. In tanti anni di carriera, Pecci non ha mai dimenticato il teatro, il suo primo amore. Molteplici le rappresentazioni di cui è stato protagonista, l’ultima delle quali è l’Enrico V di Shakespeare.

Prevendita e info: Organizzazione Turistica Lago Maggiore e Valli, tel. 091 759 76 60 oppure sul sito www.teatrodilocarno.ch 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *