teatro // per la stagione del Teatro di LOCARNO in scena NATALINO BALASSO con “Arlecchino servitore di due padroni”… martedì 13 e mercoledì 14 novembre

Martedì 13 e mercoledì 14 novembre alle ore 20.30 appuntamento al Teatro di Locarno con l’opera senza tempo “Arlecchino servitore di due padroni”, con Natalino Balasso e la regia di Valerio Binasco.

Torna Arlecchino ma senza il costume dalle pezze multicolori, senza volteggi spericolati, senza maschera, e senza commedia dell’arte. L’Arlecchino di Valerio Binasco è sì quello di Carlo Goldoni, ma non sembra quello del dialetto (salvo rare uscite) e anche l’abito degli interpreti potrebbe essere quasi contemporaneo. Sono dunque dei borghesi che si affannano per la loro vita, per il loro denaro in deposito e per far fare quel che si dice un buon matrimonio ai loro figli. Con una regia che mette in scena un testo corale e di forte impatto, creando uno spettacolo che proietta gli spettatori in una dimensione giocosa e leggera, costruita come un set cinematografico: battute fulminanti, movimenti energici, causticità e forti momenti di suspense sono gli elementi intorno ai quali ruota il congegno teatrale.

E’ un poveraccio dei giorni nostri, che si deve inventare un doppio salario per sbarcare il lunario, Natalino Balasso che ha i piedi ben piantati per terra, forte e terragno, che non gira di qua e di là come una trottola, ma osserva i signori che serve (ne serve, come ben si sa, addirittura due, usando anche il nome di Pasquale) con una certa saggezza, quasi compatendoli. E Balasso, statuario, dai silenzi opportuni, è bravo. Come lo sono anche i numerosi interpreti del cast.

Maggiori info www.teatrodilocarno.ch 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *