teatro // per la Stagione Teatrale di LOCARNO “L’importanza di chiamarsi Ernesto” di Oscar Wilde… GIOVEDI’ 31 GENNAIO e VENERDI’ 1 FEBBRAIO

Oscar Wilde torna ad essere protagonista, le sere di giovedì 31 gennaio e venerdì 1 febbraio, sul palco del Teatro di Locarno.

È la volta de “L’importanza di chiamarsi Ernesto”, commedia degli equivoci fin dal titolo (originale), ma soprattutto della dissacrazione dell’alta società vittoriana.

La storia ruota intorno alle disavventure del diversamente onesto Jack (Giuseppe Lanino) che ha fondato il suo rapporto con l’amata Gwendolen (Elena Russo) su una menzogna: la ragazza infatti è convinta che il suo vero nome sia Ernest, in quanto mai e poi mai potrebbe amare una persona con un nome diverso e più banale come John… o Jack! A complicare la situazione ci penserà l’amico, nonché cugino di Gwendolen, Algernon (Riccardo Buffonini) che una volta scoperto il segreto di Jack cercherà in tutti modi di rendergli la vita ancor più complicata. Sullo sfondo una madre “tremenda”, Lady Bracknell (Ida Marinelli) che farà di tutto per preservare i sacri pilastri su cui si fonda l’alta società a cui lei e sua figlia Gwendolen appartengono.

Intorno al testo di Wilde, pieno di verve e battute-aforismi fulminanti, il duo registico formato da Ferdinando Bruni e Francesco Frongia imbastisce una messa in scena funzionale alla storia sotto tutti i punti di vista: il palcoscenico bianco diventa così la tavolozza su cui far risaltare i coloratissimi personaggi nei loro abiti sgargianti. Azzeccate anche le scelte musicali con cui vengono introdotti tutti gli interpreti.

Ovviamente tutti gli ingredienti non avrebbero assunto la loro pregevole forma finale senza l’ottimo e affiatato cast della celebre compagnia del “Teatro dell’Elfo” di Milano.

Prevendita e info: Organizzazione Turistica Lago Maggiore e Valli, tel. 091 759 76 60 oppure sul sito www.teatrodilocarno.ch 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *